10 febbraio 2009

I colpevoli non pagheranno








E’ morta Eluana
È morta nel peggiore dei modi,
tra le polemiche, tra gli inganni, tra le ipocrisie.
E’ morta di fame e di sete, come da sentenza di un tribunale.
E’ morta senza sapere, senza capire: è morta senza pietà.
Milioni di bicchieri di acqua, milioni di tozzi di pane
erano pronti per nutrirla e per dissetarla.
Milioni di bambini, di donne e di uomini,
milioni di essere umani hanno pregato per Lei.
Hanno pregato per Eluana, per la sua vita,
hanno pregato contro la morte, perché è così da sempre.
Perché la vita è la naturale avversaria della morte.
L’hanno uccisa Eluana?
Di certo l’hanno condannata a morte!
L’ha uccisa la burocrazia, l’ha uccisa l’ostinazione,
l’ha uccisa il presunto valore supremo di uno Scritto.
Si pensava che la Carta suprema di una Nazione servisse alla vita.
Per i valori della fedeltà alla Nazione e per la sua identità,
sono morti nel tempo migliaia di uomini che abbiamo chiamato eroi.
Difendevano i confini del loro Paese
per dar sicurezza ai loro cari, ai fratelli, ai bambini, alle donne.
Non sapevamo che per i principi di una fedeltà burocratica
si potesse, invece, consentire che si strappasse una vita.
Eluana è morta è stata uccisa e, come sempre accade, in Italia
I colpevoli non pagheranno.

Vito Schepisi

35 commenti:

Dario ha detto...

Caro vito,
il caso englaro non è una questione tra vita e morte ma tra cosa è vita e cosa non lo è. Io credo sia inutile prendersi le ragioni, è una situazione nella quale necessariamente ognuno ha le proprie convinzioni, prova ne è che anche negli schieramenti le "alleanze" erano trasversali. L'italia è spaccata a metà, tutti hanno torto e tutti hanno ragione. Io ti comprendo e ti rispetto quando dici che eluana era "viva" e che è stata uccisa. Però anche tu devi comprendermi e rispettarmi quando dico che eluana non era viva e che è stata accompagnata verso una sitauzione più dignitosa di quella che stava "vivendo". Viste le diverse visioni della vita allora io credo che la soluzione sia una: libertà di coscienza. Perchè imporre la prorpia agli altri? Chi pensandola come me ha accompagnato materialmente il corpo-eluana verso la "morte" non deve pagare proprio nulla. RIpeto: pretendo rispetto per le mie convinzioni. Non credo di essere un delinquente e non credo che lo sia un intero popolo come quello olandese che ha addirittura acconsentito all'eutanasia. LIBERTA'.
Saluti.

libertà ha detto...

condivido il commento di Dario, in tutto e per tutto.
Voglio solo aggiungere che chi ha strumentalizzato questa vicenda,dovrebbe vergognarsi.
Sappiamo tutti bene perchè lo hanno fatto.... SCIACALLI!

Antonio Gabriele Fucilone ha detto...

Caro Vito.

Ieri ho espresso un parere riguardo il caso di Eluana Englaro.
Quanto è accaduto a quella poveretta è stato un omicidio in piena regola!
Non si può fare morire di fame e di sete una persona!
Lunedì è stato un giorno nero per la storia e per la democrazia del nostro Paese!
Cordiali saluti.

Antonio Gabriele Fucilone ha detto...

Caro Vito.

Spero che i responsabili di questo omicidio facciano i conti con la propria coscienza ed anche con la legge, qualora si trovi qualcosa di strano!
Cordiali saluti.

Dario ha detto...

Fucilone,
tu prorpio non vuoi capire. Per mezza italia si è trattato di un omicidio, per l'altra metà di un atto di misericordia. Perchè insistere? Oguno deve comportarsi secondo la prorpia coscienza: io 17anni non vorrei passarli in stato vegetativo, tu sì. Ma se io te lo permetto, perchè tu non devi fare lo stesso con me? Il nodo centrale è che l'italia è spaccata in due: avresti tutte le ragioni del mondo se la maggioranza la pensasse come te ma...non è così. QUesta è deomocrazia, altro che giornata nera! Senza contare che in olanda c'è l'eutanasia, vuoi vedere adesso che l'olanda è incivile e antidemocratica? Inutile prospettare scenari cupi, in olanda si continua a vivere benissimo anzi...meglio molto meglio!
P.S.:prima hai scritto una cosa molto importante: "i responsabili facciano i conti con la propria coscienza"....è proprio così, facciano i conti con la loro ed esclusiva coscienza! E' palese che tu giudichi secondo la tua conscienza, ma la tua coscienza non è la mia né quella di tanti altri italiani! Vedi che mi hai dato ragione senza volerlo?

dario ha detto...

E poi caro fucilone,
ma tu non eri quello che giustificava la violazione dei diritti umani per un fantomatico "dovere di difendere la patria"?????Orsù, benedetta coerenza!!!!Non puoi ora parlare di inciviltà quando non c'è nulla di più incivile nel 2009 che gioire per la violazione dei sacri (quelli sì!) diritti umani......ma per favore, direbbe il de curtis. Ecco perchè con te è inutile discutere, dici tutto e il contrario di tutto a secondo delle contingenze.

LIBERTà ha detto...

X DARIO
iL PROBLEMA DI FUCILONE è CHE BERLUSCA E SOCI HANNO DETTO CHE è STATO UN OMICIDIO E LUI RIPETE LA CANTILENA.
sE AVESSERO DETTO IL CONTRARIO SI SAREBBE SUBITO ADEGUATO.
sONO PROPRIO I TANTI FUCILONE IL PROBLEMA E LA VERGOGNA DELL'ITALIA!
lORO SI ADEGUANO SEMPRE AL PENSIERO UNICO PERCHè DA SOLI NON SANNO PENSARE!CIAO

Bianca ha detto...

Vito S. lei soffre di deliri di onnipotenza e non merita nemmeno attenzione.. le auguro di finire su un letto accudito da suore.. nelle stesse condizioni di eluana per i prossimi vent'anni.. e per cortesia non parli a nome del popolo di FB.. quanto il gruppo a favore del testamento biologico e che ha appoggiato la famiglia englaro.. ha 100 mila iscritti.. e il gruppo piu numeroso che la pensa (o non pensa) come lei. e' di 18 mila persone..

ergo.. le chiedo di non mandare lettere al nano berlusconi firmata anche a mio nome.. quando in realta' 100 mila persone la pensano all'opposto suo..
non si arroghi il diritto di rappresentare gente che non la conosce.. e che non la pensa come lei.. sia meno protagonista.. e soprattuto.. quando scrive lo faccia solo a nome suo..
In ogni caso.. risponderemo alla sua lettera.. e faremo presente che lei non puo' parlare a nome di 100 mila persone che la pensano all'opposto suo..
sia meno protagonista.. e meno delirante nei suoi pensieri.. se li fa passare come i miei..
Non lo ammetto.

Anonimo ha detto...

senta non so chi e' lei, ma il popolo di facebook, overo 18.000 invasati non e' niente a confronto degli altri forum, uno al quale appartengo che si chiama
PETIZIONE A SOSTEGNO DELLA SCELTA DI ELUANA ENGLARO
nel quale siamo quasi 100.000 e si continua a salire, inutile che prova a buttare fumo negli occhi e non si permetta di parlare a nome nostro
la ringrazio e la prego di rettificare il suo blog.

Antonio Gabriele Fucilone ha detto...

Caro Vito.

Di Manto ha un concetto tutto suo di misericordia!
Cordiali saluti.

libertà ha detto...

x fucilone e il blogger
Anche voi avete un concetto strano di misericordia... innanzitutto imparate a rispettare il pensiero degli altri, senza chiamare assassino nessuno, altro concetto è quello dell'omicidio, poi ne possiamo discutere......

Bianca ha detto...

Vito scrive: NB: devo informare che la prima stesura recante per firma "il popolo di Facebook" è stata sostituita dalla presente. Da questa testimonianza di pace e di omaggio alla povera Eluana, infatti, aluni utenti hanno preso le distanze, con piccato risentimento per essersi ritenuti coinvolti(?) come popolo di FB.
------

Per cortesia sig. Vito, non offenda la nostra intelligenza con una rettifica di questo tipo. Capisco che ha cercato di uscire, in modo elegante, dal buco nero dove si era infilato.. pero' credo che la sua smentita sia peggio, della prima lettera dove si firmava a nome di tutto il popolo di FB. Lei e is uoi 240 seguaci.. non puotete arrogarVi il diritto di parlare a nome di 100 mila persone. Ci siamo su questo? credo che non sia difficile per una persona come Lei capire qusto concetto. Non sono alcuni utenti a prendere le distanze.. ma sono almeno almeno 100 mila. Se lei vuole prendere in giro se stesso libero di farlo, ma non ci provi con noi.. perche' si sta rendendo ridicolo davanti agli occhi di qualsiasi persona che abbia una intelligenza al di sopra della soglia minima.. Si vergogni .. di strumentalizzare Eluana e tutti noi che abbiamo difeso il suo diritto di scelta. E che continueremo a difendere la famiglia Englaro.. e il testamento biologico. Mi creda faccia la persona seria.. non per altro e' una questione di stile mi creda..
Una delle 100 mila persone che non vuole essere usata da lei per i suoi scopi che oltrettuto si differenziano dalle miei idee.
tanto per farle capire i miei pensieri... le lascio un video.. http://www.youtube.com/watch?v=jWC6454--CA
quando la mania di protagonismo e i deliri di onnipotenza prendono il possesso dell'animo di una persona.. l'intelligenza ne viene offuscata..
spero in una sua prossima rettifica che sia conforme alla verita'.
distinti saluti
Annamaria

Bianca ha detto...

Dimenticavo poso il link del gruppo di 100 mila persone che la pensano contriamente a lei.. tanto per essere chiari.
http://www.facebook.com/group.php?gid=121807525541
Di nuovo
annamaria

anna ha detto...

Vito carissimo,la mia CORRETTEZZA mi ha portato a rendere nota la tua rettifica. Come immaginavo ti sei " fatto del male da solo ".
La cosa che mi ha più addolorato è stato quel " in cattiva fede " e " le hanno dato una falsa informazione". Vito tu ancora NON MI CONOSCI! POSSO DISCUTERE FINO ALLA MORTE CON TE....MA MAI,MAI RIPORTEREI FALSE INFORMAZIONI, NE' E' MIO USO FARE LE COSE IN CATTIVA FEDE! UN PO' DI " SANA AUTOCRITICA " VITO! GRAZIE. ANNA VIVIANI

Antonio Gabriele Fucilone ha detto...

Caro Vito.

A Libertà dico che quanto è accaduto ad Eluana ha aperto le porte a pratiche come l'eutanasia contro tutti gli invalidi!
In pratica si rischia di diventare come la Germania nazista in cui si eliminavano tutti coloro che avevano delle invalidità!
E' questo quello che si vuole?
Cordiali saluti.

libertà ha detto...

x fucilone
lei ci è o ci fà'
non ho mai letto più stupidaggini di quelle che afferma lei..... ahahahhhh ..la germania nazista... ma stia zitto che neanche sa di che parla.IGNORANTE!!!1
Lo sa cosa significa AUTODETERMINAZIONE?
Lo sa cosa significa LIBERTA'?
No lei capiusce solo le stronzate che le mettono in testa i suoi padroni.
SI VERGOGNI E CHIEDA SCUSA ALLA FAMIGLIA ENGLARO PER LE SUE BECERE AFFERMAZIONI!!!!

Bianca ha detto...

Mi unisco alle parole di Liberta'..

Purtroppo per' certa gente non ce l'ha un cervello all'altezza.. di elaborare le cose che escono dalla loro bocca..

Difficile da perdonare certa gente..che parla di cose non sue..e che manco e' in grado di comprendere fino in fondo.. ma soprattutto gioca, con le tragedie degli altri..

VERGOGNATEVI.. e almeno ora che Eluana non c'e' piu' finitela..con questo sciacallaggio mediatico..
rispettatela almeno adesso che e' in cielo.. visto che non l'avete fatto in terra..

Dario ha detto...

FUcilone,
il solito povero fucilone che come sempre riesce a beccarsi insulti da chiunque si azzardi a ragionare con lui.
Hai per caso risposto in modo pertinente ai miei post? Ho scritto dieci volte che è una situazione in cui ognuno ha idee profondamente diverse e tu che scrivi? CHe io ho un'idea di misericordia tutta mia! E' ESATTAMENTE COSI', se non l'hai ancora capito (forse ignori l'italiano) il cuore del problema è proprio questo.
Inoltre dici che tutto ciò porterà a pratiche come l'eutanasia e non ti rendi conto che la stragrande maggioranza degli italiani vuole proprio questo.
Inoltre scrivi oggettive castronerie quando parli di eutanasia per gli invalidi. Ma che cacchio dici? Ti risulta che in olanda stanno dando la caccia agli invalidi? Tu sai solo demonizzare coloro che non la pensano come te o meglio come berlusconi, visto che se x berlusconi fosse stato giusto far morire eluana tu...saresti stato d'accordo. Un grammofono, ecco quello che sei.
Santo dio, dal punto di visto del ragioanmento sei un essere assolutamente inutile. Con tutti si discute ma con te è impossibile, il solito automa che mortifica QUALSIASI RAGIONAMENTO. Sono mesi che ci scriviamo e mai siamo arrivati a una conclusione, mai. E porta rispetto verso chi la pensa in modo diverso da te e soprattutto quando si è in maggioranza! Ma non eri tu che troncavi ogni discorso relativo al governo con la frase "gli italiani sono d'accordo!"??????SEI UNA PERSONA INOCERENTE, è inutile scriverti. Nel frattempo ti sei beccato altri insulti da altri interlocutori. Ma ti chiedi mai come mai???Sei unico a riguardo!
Saluti.

Antonio Gabriele Fucilone ha detto...

Caro Vito.

A chi devo chiedere scusa?
Io non mi scuso perché non ho nulla di cui dovermi scusare e né di cui dovermi vergognare!
Questo lo dico a "La Libertà", anche se il nome non mi sembra azzeccato, e a Bianca!
a Di Manto dico che un bel tacer non fu mai scritto!
La Storia non si fa con i ma e con i se!
Quanto successo ad Eluana è stato molto grave perché un giudice si è permesso di invadere la politica e di decidere la morte di una persona!
Cordiali saluti.

vito schepisi ha detto...

Antonio intervengo solo per dirti che non devi chiedere scusa a nessuno. Nessuno deve mai chiedere scusa se esprime il proprio pensiero e se con il proprio pensiero non fa del male e non offende nessuno, ma esprime un malessere personale e dà voce alla propria coscienza. E' maleinterpretata quella democrazia che vorrebbe interpretare in senso assoluto le ragioni dell'anima. Questo fa parte dei principi della democrazia liberale. Queste non sono posizioni politiche su cui mediare o ritenere di trovare soluzioni condivise. Il rispetto delle reciproche convinzioni penso debba essere assoluto ed anche il dissenso penso debba espresso con assoluta civiltà. Un abbraccio e la mia completa solidarietà. Ciao! Vito

Bianca ha detto...

Vito di nuovo non prendere in giro la gente e soprattutto.. ora non ammetto che prendi in giro la mia intelligenza.. (la tua.. sono cavoli tuoi..)

Nessuno sta discutendo la tua idea.. fate quello che volete.. vi auguro solo di non avere un vostro caro in quelle condizioni.. cosi' vi rendereste conto.. di quanto siete fuori luogo a contestare un fatto personale che non vi riguarda..
detto questo.. IO HO CONTESTATO IL FATTO CHE TU SPACCI IL TUO PENSIERO.. A NOME DI TUTTO IL POPOLO DI FB.. QUANDO PARLI PER CONTO DI 240 PERSONE.. E QUANTO 100 MILA PERSONE SONO ALL'OPPOSTO TUO..

Vuoi rispondermi su questo?
E' SU QUESTO CHE MI DEVI CHIEDERE SCUSA.. PERCHE' TU NON PUOI PARLARE A NOME NOSTRO.. NELLO SPECIFICO A NOME MIO..

240 persone.. non sono 100 mila persone.. questo almeno lo comprendi? o vuoi andare avanti a far la figura..che stai gia' facendo con chi sta leggendo? la gente non e' scema e capisce le debite proporzioni.. e capisce che tu non sei autorizzato.. ne' ci devi minimamente provare .. a parlare per conto nostro.. ok?
100 mila persone hanno firmato a favore della famiglia Englaro ed ora a favore del testamento biologico.. vuoi andare avanti a fare il pagliaccio.. o vuoi ragionare come una persona intelligente?

per il resto puoi andare avanti a raccontare tutte le fregnacce di questo mondo.. .. ma lo fate a nome vostro..non a nome mio e degli atlri 99.999 persone..

Almeno su questo capisci.? ma si che capisci.. e' che fai finta di nulla.. ma la figuraccia.. caro mio la stai gia' facendo.. e piu' prosegui e piu' stai perdendo credibilita'..

fidati.. la gente non e' scema.. e soprattutto non piace essere presa per scema..

scendi con i piedi per terra. e fai le tue battaglie a nome tuo. A noi lasciaci stare ceh e' meglio.

libertà ha detto...

"Nessuno deve mai chiedere scusa se esprime il proprio pensiero e se con il proprio pensiero non fa del male e non offende nessuno, ma esprime un malessere personale e dà voce alla propria coscienza.Credo che le offese alla famiglia di Eluana, a lei stessa ,che non era cosciente da 17 anni, e a tutti coloro che la pensano in modo diverso ci siano tutte, anzi vanno ben aldià della sostenuta dialettica.
FUCILONE HA DATO DEL "NAZISTA" A CHI NON LA PENSA COME LUI E COME LEI mentre avrebbe solo dovuto dissentire.... se per lei nazista non è un'offesa, lo capisco benissimo..... cosa altro avrebbe dovuto dire per offendere?
Sia razionale e non "consoli" il suo interlocutore solo perchè sta dalla sua parte.
L'onestà intellettuale ci sta soprattutto quando si è critici e coerenti ..... se per lei ESSERE PARAGONATI ALLA GERMANIA NAZISTA, PER IL CASO ENGLARO, NON è UNA GRAVISSIMA OFFESA , PER ME INVECE LO è.....anche se ad affermarlo è un soggetto tutt'altro che maturo, cosciente e responsabile per ciò che scrive.....

anna ha detto...

Bianca,per quanto riguarda la lettera a nome del " Popolo di FB" trovo che la questione dovrebbe essersi ormai chiarita. Almeno io con Vito l'ho fatto..non sò tu,pertanto, perdonami se te lo dico, ormai trovo un pò sterile questo accanimento. Umilmente credo che adesso la questione su cui batterci davvero sia un'altra e non credo sia certo legata a Vito. E' impressionante quanta "violenza" abbia scatenato da entrambe le parti questa vicenda che riporta ad una questione etica di vita e di morte, di eutanasia, di libera scelta..che nel nostro Paese doveva essere affrontata già da anni! Bianca tu sai bene che sono per "la libera scelta" e non senza dubbi e tormenti,anche perchè ho vissuto sulla mia pelle un'esperienza diretta e sò quanto lacerante e devastante possa essere trovarsi in una situazione simile. Parlare di "caccia agli handicappati" per me che sono una sostenitrice di molti movimenti di "portatori di handicap" EBBENE SI....SCUSATE...MI SEMBRA FRUTTO DI PROFONDA IGNORANZA E DI GRANDE STRUMENTALIZZAZIONE! Domando invece a chi non è a favore
( posizione che rispetto!) dell' autodeterminazione, del "libero arbitrio"..domando :" CARI SIGNORI,
VOI IN PRATICA COSA FATE REALMENTE PER ALLEVIARE, SOSTENERE,MANTENERE,
AIUTARE A DARE UNA VITA DEGNA ALLE PERSONE IN GRAVISSIMO STATO DI HANDICAP ECC. ?". EH SI! Perchè vedete è come quando uno si trova di fronte a qualcuno che si stà suicidando. LO SALVA! MA NON BASTA! EH NO! IN QUEL MOMENTO I DIVENTA RESPONSABILI DI QUELLA VITA! NON BASTA AVERLO TIRATO FUORI DALL'ACQUA per es., E POI LASCIARLO LI'CON I DOLORI ED I PROBLEMI CHE L'HANNO PORTATO A COMMETTERE QUEL GESTO! BISOGNA PRENDERLO PER MANO E TENTARE DI ACCOMPAGNARLO PER AIUTARLO A RISOLVERE QUEI DOLORI..IL NOSTRO STATO COSA FA' AD ES.PER I GRAVI PORTATORI DI HANDICAP?! LO SAPETE CHE E' QUASI TUTTO BASATO SUL VOLONTARIATO?! " VOLETE DIFENDERE LA VITA"....O.K."VOLETE CHE TUTTI SIANO OBBLIGATI A VIVERE"...O.K.....ALLORA METTETELI IN CONDIZIONE DI FARLO!

Bianca ha detto...

Anna, perdonami.. ma se permetti il fatto che ha chiarito con te.. non vuol dire nulla.. perche' non e' con me..
voi andate avanti a discutere di quello che tu ritieni piu' opportuno.. ma se permetti sta a me decidere, per quanto mi riguarda, se un discorso e' sterile o no..
OK? tu fai quello che vuoi.. a me nessuno ha detto niente .. ne tu.. ne lui.. ergo.. io non ho visto smentite di questo tipo.. e anzi dalle risposte.. non mi sembra ci sia umilta' per parlare con chi non la pensa come loro..
Se permetti..tu ti sarai chiarita, ma con me non si e' chiarito nessuno.. ergo.. tu prosegui per la tua strada con le tue parole.. e io per la mia, con le mie parole..
ok? a me nessuno ha spiegato.. ne ha chiarito.. il fatto che l'abbia fatto con te.. non vuole dire nulla.. per quanto mi riguarda.. scusa se te lo dico..
tanto cosa credi di poter ragionare con questa gente? il testamento biolocigo ci vorranno anno per avere una legge seria.. e non e' certo qua sopra che si ottiene.. a me interessa solo che questa gente non parli per me.. tu fai quello che vuoi.. ma non ti curar di quello che faccio io.
Buona giornata.

Dario ha detto...

Fucilone,
ancora una volta hai risposto in modo non pertinente.
Ora hai scritto che il caso eluana è stato grave perchè i giudici hanno deciso al posto della politica. Ma guarda che io sto parlando da tempo ESCLUSIVAMENTE di una futura ed ipotetica legge a riguardo. Il solito, povero fucilone. CHe senso ha dialogare con te? Nessuno! Non rispondi mai....

anna ha detto...

PER FUCILONE :
Ciao,io e te non ci conosciamo ma mi colpiscono molto le tue parole così "violente".Non discuto la tua posizione,ma il modo in cui la esponi. Ed allora ti domando:
1)sei mai stato in un reparto di terapia intensiva neurologica per pazienti in coma in stato neurovegetativo permanente?
2)hai mai assistito alla "somministrazione tramite PET e STRUMENTAZIONI APPOSITE" di LIQUIDI ( acqua particolare) ed alimentazione ( sostanze nutrienti particolari ),
3) hai mai visto cosa sono i " RIFLESSI NEUROVEGETATIVI" ?
4)hai mai assistito alle "prove del dolore" che vengono effettuate su queste persone e che ahimè non reagiscono a "nessun dolore".
5)hai mai toccato uno di questi pazienti?
6) " MANIPOLATO " si dice.
Mio padre ogni due ore veniva "manipolato",spostato in diverse posizioni per evitare le "piaghe da decubito".
Aveva gli occhi semiaperti e quindi gli mettevano delle creme e delle bende sopra, che io "disubbidiente" quando andavo, gli toglievo per guardarlo negli occhi....ma lo sguardo era sempre VUOTO.
La bocca, quando lo mettevano su di un fianco, restava semiaperta e la lingua gli usciva di fuori.
Come Eluana,l'unica cosa che non riuscivano a salvaguardare dalle piaghe erano le orecchie.
Ogni tot.gg.gli rasavano la barba ed io lo trovavo con tagli e taglietti. Allora con delicatezza gli spalmavo sul viso una crema, fino a farli sparire.
NON REAGIVA.
Le gambe sempre più magre, I MUSCOLI SI ATROFIZZANO NEL TEMPO.
Le mani fredde e gonfie.
Una volta ha tossito, si è alzato quasi seduto sul letto.
Ho urlato " AIUTO"...ero convinta si stesse riprendendo.
RIFLESSO NEUROVEGETATIVO! CATARRO!
MIO PADRE DEGLUTIVA OGNI TANTO, MA POTEVI ANCHE BUCARLO CON UN TRAPANO....NON SENTIVA NIENTE!
Ho la cartella clinica, MAI NESSUN SEDATIVO OD ANTIDOLORIFICO GLI E' STATO SOMMINISTRATO. MAI.
MIO PADRE. DIRIGENTE TUTTO D'UN PEZZO,INDIPENDENTE,ORGOGLIOSO,AUTOSUFFICENTE..guai a chiedergli se aveva bisogno d'aiuto!
Ha deciso il Primario...potevamo appellarci ad un Magistrato.
Non l'abbiamo fatto.
E TU NON SAI....O SE NON SAI IL DOLORE,LA LACERAZIONE..COME SE MI AVESSERO STRAPPATO UN BRACCIO,UNA GAMBA,LO STOMACO,IL CUORE!
Quando è morto,infagottato nelle bende biache,prima che fosse portato nella camera mortuaria....
era così SERENO. UN BAMBINO. VIA TUTTE QUELLE MANI DA DOSSO,VIA.
SEMBRAVA SORRIDESSE.Con mia sorella piangevamo e ridevamo insieme....sembrava un bachetto in un bozzolo, così sereno,così libero. E' da allora che non ho più paura della morte.
E se permetti mio caro Fucilone,
la mia morte me la scelgo DA SOLA O LA FACCIO SCEGLIERE A CHI MI AMA...NON A TE!

Antonio Gabriele Fucilone ha detto...

Caro Vito.

Ad Anna rispondo dicendo che non c'è nulla di violento nel DIFENDERE LA VITA!
In casa mia ci sono stati dei malati terminali ed il cibo e l'acqua non sono stati a loro negati!
Eluana NON ERA UNA MALATA TERMINALE ed è stata fatta morire di fame e di sete!
Cordiali saluti.

anna ha detto...

PER FUCILONE :
FUCILONE PERDONAMI MA TU CONOSCI LA DIFFERENZA TRA "MALATO TERMINALE" E " PAZIENTE IN STATO NEUROVEGETATIVO PERMANENTE "????
CREDO DI NO!!!!
O.K. NON SO' DI DOVE SEI....SE SEI DI ROMA PRENDIAMO APPUNTAMENTO E TI ACCOMPAGNO NEL MIGLIOR REPATO( DOVE ERA MIO PADRE ) DOVE SI TROVANO I PAZIENTI IN STATO " NEUROVEGETATIVO PERMANENTE....S.CAMILLO DI ROMA!
ANCHE MIO NONNO ERA MALATO TERMINALE DI CANCRO ED A LUI NON E' STATO NEGATO "CIBO" ED "ACQUA"!!!! MIO PADRE IL "CIBO" CHE "CIBO NORMALE" NON E', E L'ACQUA, CHE "ACQUA NORMALE" NON E'....GLI DOVEVA ESSERE SOMMINISTRATO TRAMITE MACHINARI "CONTRO LA SUA VOLONTA'".
MIO NONNO " MALATO TERMINALE DI CANCRO" POTEVA PARLARE E SCEGLIERE COSA MANGIARE!!!!! SEI UN PO' CONFUSO FUCILONE! RISPETTO LA TUA POSIZIONE.....MA ALMENO PRIMA INFORMATI SCIENTIFICAMENTE ALMENO SUI DATI DI BASE!!!!!! GRAZIE!

anna ha detto...

PER VITO SCHEPISI:
VITO PERDONAMI,TU SAI CHE CON TE HO CHIARITO,CHE COMPRENDO IL FATTO TI SIA PIU'CONGENIALE TRATTARE TEMI POLITICI...E TI STIMO PER MOLTI TUOI PENSIERI E SCRITTI.
MA DEVO ANCHE DIRTI, SAI CHE SONO UN PO'IRRUENTE E MOLTO DIRETTA,CHE NON TROVO GIUSTO CHE TU DIFENDA SEMPRE E SOLO I COMMENTI DI FUCILONE! RISPETTO LA SUA POSIZIONE VITO...MA DICE DELLE COSE SENZA CAPO NE' CODA! ACCUSA DI "NAZISMO"! PARAGONA UN "MALATO TERMINALE" AD UN " PAZIENTE IN STATO NEUROVEGETATIVO PERMANENTE"!!!! VITO MI PIACEREBBE OGNI TANTO, PUR NELLA TUA SCELTA,
SENTIRE OGNI TANTO UNA CRITICA ANCHE A LUI! E PERDONAMI, NON MI SEMBRA CHE LIBERTA' E BIANCA INSULTINO E MINACCINO!!!! VITO SEI UN UOMO INTELLIGENTE..PER QUESTO TI RISPETTO NONOSTANTE LE NOSTRE POSIZIONI DIVERSE IN QUESTO CASO CHE HA "SPACCATO" L'ITALIA....MI ASPETTO CHE TU SIA PERO'IN QUESTA SEDE "OBBIETTIVO"!!!! GRAZIE VITO

Antonio Gabriele Fucilone ha detto...

Caro Vito.

Forse sarò un po' irruente nel parlare.
Da un lato noi mantovani siamo un po' come i nostri vicini romagnoli.
Ad Anna voglio dire che quanto è successo ad Eluana è un fatto grave per molteplici motivi.
Il primo è il fatto che tutto questo sia successo con una sentenza di un giudice che, di fatto, ha scavalcato la politica.
Questo è inammissibile in un Paese democratico in cui i tre poteri sono separati.
Il secondo motivo è il fatto che una persona è stata fatta morire di fame e di sete. Eluana NON ERA UNA MALATA TERMINALE! Questo dobbiamo mettercelo tutti in testa!
E' stata fatta morire di fame e di sete e, cosa grave, la sua volontà non era quella espressa da Beppino Englaro.
Infatti, il processo è stato fatto in modo sbrigativo.
Il terzo motivo è che quanto è successo ha aperto la strada a situazioni analoghe!
Di fatto, chi vede un disabile come un peso, può deciderne la morte tramite un giudice!
Da qui salta fuori la definizione "Nazismo".
Cordiali saluti.

vito schepisi ha detto...

Cara Anna, interrompo il mio silenzio su questa questione, per l'ultima volta. Invitato, non posso sottrarmi dal farlo. Sai che il mio silenzio era dovuto al rispetto che ho per le idee di tutti e soprattutto per il mio primo pensiero, nei casi di tale valenza etica e di così grande commozione, di comprendere tutti. Il rispetto dei morti è prevalente sulla tragedia dei vivi. Il silenzio, infatti, a volte possiede una potenzialità di rumore che zittisce anche il fragore della nostra società impazzita, quella che è alla ricerca di una ragione per esprimere odio ed intolleranza.
Rompo il silenzio per dirti che la ragione non esiste nei casi di coscienza e che dopo aver espresso il prprio dolore e segnato la misura del proprio cordoglio, la preoccupazione dei saggi è di ricercare i motivi di unione e di comprensione. Le crociate, penso, non siano utili se non ad acutizzare, anche con esasperazione, la radicalià delle convinzioni. Detto questo devo riferirti d'aver io stesso tempo fa ripreso, per cronaca della storia, l'iniziativa di Hitler nel '39 di risolvere in modo radicale la situazione di quanti, malati ed inabili, non erano ritenuti utili alla causa nazista. Ma le mostruosità del passato devono essere richiamate, come si fa con la Shoah e con la pulizia etnica slava verso gli italiani dell'Istria, della Dalmatia e della Venezia Giulia alla fine della guerra e dopo la caduta del fascismo. Lo si deve fare non perchè se ne vogliano sottolineare le analogie, ma perchè la memoria esorcizzi il timore di ricadere nelle stesse follie. L'esasperazione del confronto porta solo alle incomprensioni che con rammarico registro anche in questi commenti. Conosco Antonio e la sua sensibilità, ed ho conosciuto la tua partecipazione animata alle questioni che rientrano nella sfera della tua sensibilità, per non rendermi conto che abbiate idee diverse sulla questione, ma anche molta serena partecipazione ad un dolore che sovrintende episodi di particolare umanità. L'invito che vi faccio è di far cadere il silenzio su questa polemica che non ha ragione di essere e che ciascuno nella propria coscienza valuta per come l'ha vissuta. Ad Antonio dico che appellarsi alla condanna della presunzione dei giudici di sostituirsi alla legge anzichè applicarla è ormai inutile...è necessario guardare avanti e magari convincersi che il fondamentalismo giudiziario ha la stessa violenza del fondamentalismo etico delle dottrine teocratiche. Ad Anna, invece, dico che perchè qualcosa sia giusto, nel senso di stabilre che non sia vita quella in stato neurovegetativo irreversibile, è necessario che tutto abbia un ambito di legalità e di definito e soprattutto che di casi del genere non se ne faccia uso politico e strumentale. Molte altre persone nello stesso stato di Eluana si sono spente senza clamore e circondate dalla sensibilità dei medici e delle proprie famiglie. Ciao! Vito

anna ha detto...

PER VITO SCHEPISI:
VITO sono perfettamente d'accordo con te! Che ci debba essere una legge che "TUTELI" eventuali casi in cui qualcuno possa ABUSARE della "libera scelta", sopprimendo vite che non vogliono essere soppresse! CI MANCHEREBBE ALTRO! UNA LEGGE E' FONDAMENTALE IN TUTTO QUESTO! E sono anche pienamente d'accordo con te sul fatto che questa storia sia stata INDEGNAMENTE STRUMENTALIZZATA DA TUTTI I PARTITI POLITICI! Mi domando perchè dovevamo in Italia arrivare al caso Englaro per riconoscere che c'era bisogno da anni di una legge seria che regolamentasse un argomento così importante,delicato e che tocca tutti noi. E pienamente d'accordo con te che ormai le discussioni su Eluana siano sterili. Ora la cosa importante è concentrarsi su che tipo di legge debba regolamentare tutto questo, nel rispetto di TUTTI I CITTADINI ITALIANI!
OH! VITO! E CHE CAVOLO! NON RIESCO A DARTI TORTO ANCHE SE ABBIAMO POSIZIONI DIFFERENTI!!!!
UN BACIO
ANNA

Antonio Gabriele Fucilone ha detto...

Caro Vito.

Hai toccato il punto giusto!
Il fatto grave è che la morte di Eluana è stata decisa dalla sentenza di un giudice e questa sarà una macchia storia del nostro Paese.
Tu fai benissimo a dire che bisogna guardare avanti e accolgo il tuo invito a stemperare gli animi!
Adesso è ora di riflettere.
Cordiali saluti.

anna ha detto...

PER FUCILONE :
FUCILONE non voglio fare LA GUERRA con te, NON E'NELLAMIA NATURA!E' VERO,HO UN DIFETTO..E LO AMMETTO PUBBLICAMENTE..SONO IRRUENTE, soprattutto perchè questa storia mi ha risvegliato dubbi e tormenti MAI sopiti in me! Non ti conosco e credo nella TUA BUONA FEDE! E' IL MOMENTO DI RIFLETTERE! Se sono stata OFFENSIVA con te MI SCUSO! MA IL DOLORE CHE MI HANNO PROVOCATO GLI IGNOBILI INSULTI VERSO QUEL PADRE CHE " MAI " SI E' SOTTRATTO ALLE LEGGI ITALIANE...E POTEVA FARLO...PORTANDO LA FIGLIA AL'ESTERO PER ES.,E' STATO TREMENDO! SI! ORA BISOGNA RIFLETTERE E CREARE UNA LEGGE CHE " TUTELI " TUTTI!!!! GRAZIE
ANNA VIVIANI

Dario ha detto...

Per me eluana non era una malata terminale...era semplicemente morta. Ma se io rispetto chi vedeva in eluana una malata terminale, perchè altri non dovrebbero fare lo stesso con me? Il riferimento ovviamente è soprattutto per fucilone lo stupidone.